ciclo-riproduttivo-cane-cvol-clinica-veterinaria-ostia-lido

La Riproduzione nel Cane – Il Ciclo Riproduttivo

ciclo-riproduttivo-cane-cvol-clinica-veterinaria-ostia-lidoL’attività riproduttiva nella specie canina ha inizio tra il 6° ed il 24° mese di vita dell’animale, compatibilmente con il raggiungimento di uno sviluppo corporeo adeguato, con variazioni dovute principalmente alla razza e alla taglia dell’animale. Solitamente individui appartenenti a razze di piccola taglia raggiungono la pubertà prima rispetto a individui di razze più grandi.

Il ciclo riproduttivo consta di più fasi che si alternano tra loro in questa successione: fase follicolare (proestro ed estro), fase luteale (diestro) e fase di riposo riproduttivo (anestro).

Si parla in questa specie di “ciclo estrale” in quanto la fase più evidente del ciclo risulta quella dell’estro. Tra un estro ed il successivo intercorre un periodo che può variare da 5 a 12 mesi a seconda della razza e taglia dell’animale. Un periodo di durata analoga intercorre tra un estro fertile, cui consegue una gravidanza, e l’estro successivo.

Nelle diverse fasi del ciclo si possono riconoscere cambiamenti fisiologici anatomici, comportamentali e cambiamenti dell’assetto ormonale.

Individuare correttamente le fasi del ciclo risulta utile sia per la programmazione e corretta gestione di una gravidanza, sia per evitare gravidanze indesiderate.

Proestro

È la fase del ciclo in cui la cagna inizia ad attrarre i maschi senza però accettarne la monta, con un comportamento nei loro confronti che può passare dal gioco all’aggressività. Il proestro termina nel momento in cui la femmina risulta accettare la monta del maschio.

La durata media di questa fase è di 9 giorni, con un range di 3-21 giorni. Il proprietario della femmina può riconoscere l’inizio del proestro in quanto in questa fase si presentano modificazioni anatomiche e fisiologiche spesso molto evidenti: la vulva della cagna appare edematosa, con aumento di volume crescente di vulva e labbra vulvari; si manifesta inoltre la presenza di scolo vaginale siero-sanguinolento, più o meno evidente a seconda del soggetto. Il giorno d’inizio delle perdite viene considerato arbitrariamente come primo giorno di proestro.

Estro

È la fase in cui la femmina accetta la monta del maschio. Questa fase ha una durata media di 9 giorni, ma anche in questo caso la durata è variabile, dai 3 ai 21 giorni circa. Durante l’estro avvengono più ovulazioni, con la fase ovulatoria che dura circa 24-36h e dal cui inizio seguono mediamente ancora 5 giorni in cui la cagna sarà recettiva verso il maschio.

Nella fase estrale le perdite vulvari vanno riducendosi diventando anche più chiare e la turgidità della vulva tende a diminuire.

Diestro

Corrisponde alla fase luteale del ciclo che segue la fase estrale e in cui cessa il tipico comportamento estrale di accettazione del maschio.

Spesso non è possibile distinguere cagne che siano rimaste gravide da cagne in pseudogravidanza (o cosiddetta “gravidanza isterica”) in quanto in entrambe si presentano modificazioni comportamentali e anatomiche analoghe: dall’adozione di piccoli oggetti o peluches e sviluppo mammario spesso accompagnato da produzione di latte. La pseudogravidanza non deve esser considerata una patologia, ma uno stato fisiologico che necessita trattamento medico solo in determinate circostanze.

Anestro

È il periodo in cui non si hanno evidenze di attività ciclica riproduttiva. Inizia al termine del diestro e si protrae per un minimo di 7 settimane, per 18-20 settimane in media.

Dott.ssa Lorenza Scala


Articoli Correlati